Posticipato il processo per Asia Bibi

Il processo di appello per Asia Bibi che si sarebbe dovuto tenere dinnanzi alla Corte Suprema del Pakistan è stato rinviato.

La giovane pakistana era stata condannata alla pena di morte sette anni fa per il crimine di blasfemia. Da quel momento ella è rimasta in attesa di una revisione di tale sentenza, sempre con il pericolo imcombente di una morte per impiccagione.

I social network si sono recentemente mobilitati per chiedere a gran voce il rilascio di Asia Bibi, e per inviare messaggi di supporto e vicinanza a lei e alla sua famiglia. I messaggi sono inoltre stati estesi a tutti i cristiani che soffrono ogni genere di discriminazione a causa della propria appartenenza religiosa.