“La Fede è lo strumento più potente per continuare a vivere e sperare”

La vita dei rifugiati cristiani lontano dai propri paesi non è sempre facile: essi hanno dovuto affrontare la guerra e in molteplici occasioni hanno visto la propria famiglia divisa, per poi ricongiungersi in un ambiente completamente diverso, in un paese con una cultura e una storia differenti.

E’ il caso ad esempio di questa famiglia siriana che vive una situazione difficile in Libano. La chiesa locale ha avuto una enorme importanza nell’assiterli e nell’accompagnarli, in modo che non perdessero la speranza, aiutandoli dove possibile.

Il desiderio che esprimono e con cui iniziano ogni nuovo giorno è quello, un giorno, di poter fare ritorno in Siria e ricostituire finalmente la propria famiglia.