Il miglior regalo per i cristiani in Medio Oriente è la riconciliazione

Nella regione del Kurdistan iracheno, il sacerdote Jens Petzold si dedica ad accogliere e assistere i cristiani fuggiti dall’Iraq a causa delle persecuzioni messe in atto dallo Stato Islamico. Petzold fa parte della comunità di al-Khalil, la stessa a cui apparteneva anche il sacerdote Paolo dall’Oglio, sequestrato in Siria.

Padre Jens Petzold racconta la propria storia, sostenendo che il compito primario delle comunità cristiane in Medio Oriente sia quello di favorire la riconciliazione e contribuire con le proprie opere e testimonianze affinché i fedeli di diverse religioni possano convivere in pace. Così si viveva a Baghdad o Damasco fino a qualche anno fa.

Questa è la sua testimonianza dal Medio Oriente.

Notizia completa su Aciprensa