Una piccola luce brilla in Laos, paese dove è forte la persecuzione dei cristiani

Louis-Marie Ling Mangkhanekhoun, vicario apostolico in Laos, sarà nominato primo cardinale del Paese. Con tale scelta Papa Francesco ha voluto manifestare la sua vicinanza alla esigue comunità cattolica del Laos, il paese con il livello di persecuzione più elevato in tutta la regione del Sudest asiatico.

I cristiani del Laos rappresentano meno dell’1% dei 6 milioni di persone che ne costituiscono la popolazione. Dal 1975 sono stati compiuti numerosi attacchi terroristici contro la minoranza al fine di limitarne la libertà religiosa; oltre a questi vi sono stati allontanamenti forzati dalle abitazioni e, a volte, imprigionamenti in campi di lavoro.

Secondo le parole del nuovo cardinale, la chiesa in Laos sta vivendo un momento di rinascita. “Quando arrivai per la prima volta a Paksé trovai un solo sacerdote che esercitava la sua funzione e un altro in pensione”. Ora, dopo 14 anni di lavoro, i preti sono sei.

Maggiori informazioni su Tempi