Asia Bibi, 3000 giorni in carcere

Era il giugno del 2009 quando Asia Bibi venne arrestata, sulla base delle accuse mosse contro di lei dal villaggio in cui viveva con i suoi cinque figli. Il capo di imputazione che le veniva contestato era quello di “oltraggio all’Islam”. La donna, oggi cinquantenne, si trova nel braccio della morte nel carcere di Multan da 3000 giorni, detenuta in una cella di 2,5 metri per 3.

Nonostante sia ovviamente provata dalle varie vicissitudini che si è trovata ad affrontare dal 2009 ad oggi, Asia Bibi si mostra ancora fiduciosa di poter essere un giorno scarcerata.

Leggi di più su Avvenire