Cristiani perseguitati. Doha: “Necessario esaltare i valori condivisi”

Non esiste una “bacchetta magica” per risolvere il problema dell’intolleranza in Qatar. È il parere condiviso degli studiosi che hanno preso parte alla conferenza sul tema della persecuzione dei cristiani in Medio Oriente. La conferenza si è tenuta al Doha Institute for Higher Studies. Tra i partecipanti, numerosi professori universitari, esperti di scienze politiche, ricercatori e scrittori.

Il parere dei partecipanti converge su un unico punto: il mondo arabo ha bisogno di stabilità economica e sociale. É necessaria “equa cittadinanza e democrazia”, afferma Azmi Bishara, che esalti i valori condivisi e non circoscriva le differenze.

Per maggiori informazioni: AsiaNews