L’Armenia a sostegno dei cristiani perseguitati

Presentato il progetto #StandTogether durante una cena di gala a Roma

L’Ambasciata della Repubblica d´Armenia presso la Santa Sede si è unita alla campagna di sostegno per i cristiani perseguitati #StandTogether. In questo modo, mostra il fermo impegno di questo paese nella difesa della libertà religiosa.

Il progetto #StandTogether, come afferma uno dei suoi fondatori, Roberto Fontolan, cerca di portare alla luce la realtà di migliaia di persone a cui viene negata la libertà religiosa.

ROBERTO FONTOLAN Centro Internazionale di Comunione e Liberazione

“L’obiettivo è condividere testimonianze di cristiani che hanno sacrificato tutto per difendere la propria fede. Attraverso la piattaforma #StandTogether offriamo storie di speranza, riconciliazione e coraggio di persone provenienti da diversi”.

MIKAYEL MINASYAN Ambasciatore armeno presso la Santa Sede

“L’Ambasciata armena presso la Santa Sede da tempo sostiene iniziative che danno voce alla sofferenza dei cristiani in Medio Oriente, nonché gesti concreti per queste comunità.”

Alla serata, che si è svolta a Palazzo Colonna, hanno partecipato il Presidente della Corte costituzionale dell’Armenia, oltre a rappresentanti della Santa Sede, Ordine di Malta e di numerosi Paesi accreditati presso il Vaticano.

La cena di gala è terminata con uno spettacolo di musica armena.