Il ritorno a casa di Helda

I cristiani perseguitati da Daesh cominciano a tornare alle loro case in Iraq. Tra loro, Helda Khalid Jacob Hindi, una bambina di 10 anni che insieme alla sua famiglia è stata costretta ad abbandonare il villaggio di Qaraqosh per fuggire dalla guerra.

“Durante l’esilio – racconta Helda – io e i miei familiari non abbiamo mai smesso di credere che Dio fosse vicino a noi”. E lancia un appello ai paesi occidentali “aiutate per quanto possibile i cristiani, perché in Iraq sono vicini all’estinzione”.

Fonte: Il sussidiario