Trappiste siriane: il vero racconto della guerra

“In questa terra cristiani e musulmani vivono insieme. È stata solo questa guerra a ferire in molte parti la convivenza”. Così le sorelle trappiste che vivono a Damasco scrivono ai media occidentali.

Le religiose attaccano il racconto del conflitto che viene fatto da governi, ong e organismi internazionali. A Ghouta est sono i jihadisti ad attaccare la capitale e usano i civili come scudi umani. Al governo e al popolo siriano il dovere di difendersi dagli attacchi esterni.
“Noi che in Siria ci viviamo – continuano le sorelle siriane -, siamo davvero stanchi, nauseati da questa indignazione generale che si leva a bacchetta per condannare chi difende la propria vita e la propria terra”.

Fonte: Asia News