Asia Bibi: finalmente il rosario del Papa

“Ora finalmente potrò pregare con il rosario donatomi dal Papa. Grazie per il vostro aiuto”. Ha parlato così Asia Bibi il 12 marzo scorso, incontrando il marito Ashiq e la figlia Eisham di ritorno dal viaggio in Italia con Aiuto alla Chiesa che Soffre, durante il quale sono stati ricevuti in udienza privata dal Santo Padre.

“L’attenzione internazionale sul mio caso è fondamentale per me – ha aggiunto -. È infatti per merito di questa se sono ancora viva. Grazie ACS per tutto quello che fate, non soltanto per me, ma per tutte le altre vittime della legge antiblasfemia, il cui abuso colpisce soprattutto le minoranze religiose”.

Leggi tutta la storia su Avvenire.it