Giovani: vere fondamenta per ricostruire l’Iraq

Bisogna partire dalle nuove generazioni per rilanciare un tessuto sociale, economico e culturale nell’Iraq. È quanto racconta l’arcivescovo di Kirkuk mons. Yousif Thoma Mirkis che, durante il dominio dell’Isis, ha ospitato nella sua diocesi circa 700 studenti dell’università di Mosul.

In un video due giovani di Mosul, un cristiano e un musulmano, raccontano una storia di amicizia più forte della follia jihadista.

Leggi di più: AsiaNews