India, i Vescovi a colloquio con il Primo ministro dell’Orissa

“Il distretto di Kandhamal è diventato simbolo di fede, speranza e perseveranza per la Chiesa indiana”. Queste sopno le parole di Mons. John Barwa, Arcivescovo di Cuttack-Bhubaneswar. Insieme a Mons. Theodore Mascarenhas, Segretario Generale della Conferenza episcopale indiana, ha incontrato il Primo ministro dello stato indiano di Orissa, Naveen Patnaik, lo scorso 2 luglio nel contesto del decimo anno di violenze anticristiane di Kandhamal.

“La Chiesa in India ha ricevuto abbondanti benedizioni dai sacrifici dei martiri e le vittime sofferenti di Kandhamal – ha detto l’Arcivescovo Barwa -. In questi dieci anni, l’Arcidiocesi di Cuttack-Bhubaneswar è rimasta vicina alle vittime ed è stata la principale forza trainante nella ricerca di giustizia per le vittime.

Nell’incontro, il Vescovo Mascarenhas ha assicurato al Primo ministro la totale cooperazione della Chiesa cattolica nei programmi di sviluppo del governo con particolare attenzione alla salute, all’educazione e allo sviluppo della comunità. Sulle questioni relative agli incidenti di Kandhamal di dieci anni fa, la Chiesa ha chiesto il sostegno del governo per affrontare le questioni tuttora pendenti.

Leggi tutto l’articolo su: Fides.org