Imam salva 262 cristiani

“Non ci ho pensato due volte prima di agire”. Comincia così il racconto di un imam nigeriano che è riuscito a salvare centinaia di cristiani durante gli ultimi attacchi nello Stato centrosettentrionale di Plateau. A rischio della sua vita, il leader musulmano ha fatto da scudo umano a 262 persone.

“Ho visto la gente fuggire dai villaggi situati nella vicina località di Barikin Ladi – spiega l’imam -. Inizialmente ho deciso di portare donne e bambini in casa mia per nasconderli. Poco dopo mi sono diretto verso gli uomini – ha spiegato – e ho scelto di trasferirli tutti nella moschea del mio villaggio di Nghar Yelwa».

Diversi gruppi di coltivatori, principalmente sedentari, si sono scontrati per giorni con i pastori provenienti dalla comunità semi-nomade dei fulani, in gran parte di fede musulmana. “Alcuni uomini armati mi hanno chiesto di separare i cristiani dai musulmani che erano dentro la mia moschea – ha riferito l’imam al giornale nigeriano The Sun -. Mi sono inginocchiato davanti a loro e gli ho detto che erano tutti musulmani”.

Leggi tutto l’articolo sul sito: Avvenire.it