faut il 1 ordonnance pour viagra en espagne pharmacie viagra landes tarif cialis 20mg prix du viagra en suisse peut on avoir du cialis en pharmacie sans ordonnance

Le reliquie dei 21 martiri copti

Il vescovo copto ortodosso di Samalut, Anba Befnosios, ha inaugurato poche settimane fa, nella città egiziana di Al Our, il museo-santuario dei 21 martiri copti della Libia, uccisi dallo Stato islamico nel 2015.

Insieme alle bare usate per trasportare i corpi della Libia fino in Egitto, sono custodite, come reliquie, le catene che legavano i loro polsi, così come le uniformi arancioni che i jihadisti hanno costretto a indossare durante le esecuzioni filmate e trasmesse su internet.

I 20 copti egiziani e il loro collaboratore ghanese sono stati rapiti in Libia all’inizio del gennaio 2015. Più di un mese dopo, il 15 febbraio, il video della loro decapitazione è stato trasmesso sui siti web jihadisti. Una settimana dopo la notizia del massacro, il patriarca copto ortodosso Tawadros II ha deciso di registrare i 21 martiri nel Synaxarium, il libro dei martiri della Chiesa copta.

Le famiglie hanno espresso la loro gioia per l’inaugurazione di questo luogo, che servirà a rendere omaggio alla gloria di Dio manifestata in coloro che non hanno mai abbandonato la loro fede.

Leggi tutta la notizia su: Amigosdeirak.net