Ana e il suo viaggio in India

Ana González è uno delle responsabili della fondazione pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre in Spagna. Già dal suo impegno durante la GMG di Madrid dello scorso 2011, ha cercato di diffondere la realtà dei cristiani perseguitati nel mondo e le loro condizioni di vita.

Nel suo ultimo viaggio in India ha conosciuto alcuni cattolici che vivono in questi posti, dove rappresentano solo il 2% della popolazione. Vivono una particolare e difficile situazione sotto tanti punti di vista: da quello politico a quello sociale. Sono costretti a combattere i partiti che promuovono il nazionalismo e, dal lato sociale, devono sottostare alla suddivisione della società in caste e, appartenendo loro a quella più bassa, devono fronteggiare numerose problematiche.

Ana racconta alcune testimonianze che fanno ben comprendere la difficile situazione dei cattolici nel paese e che, secondo lei, andrebbero fatte conoscere. Ad esempio, la creazione del progetto “Un raggio di speranza” che si rivolge a più di 150 ragazze colpite da poliomielite. “Gesù Cristo per loro – dice Ana – è un padre che li ama, li abbraccia e li accoglie con dignità”.

Puoi leggere l’articolo completo sul sito: Eukmamie.org