“Ho appreso con tristezza e dolore la notizia dei gravi attentati che, proprio oggi, giorno di Pasqua, hanno portato lutto e dolore in alcune chiese e altri luoghi di ritrovo dello Sri Lanka”.

Papa Francesco ha espresso la sua tristezza per l’attacco alle chiese di San Sebastiano e Sant’Antonio dello scorso 21 aprile nello Sri Lanka, nel quale sono morte oltre 300 persone.

La chiesa di Sant’Antonio è il santuario più affollato del Paese. Oltre a queste due chiese, sono stati attaccati anche un tempio evangelico a Batticaloa e quattro alberghi a Colombo. Si tratta, pertanto, dell’attentato più violento contro i fedeli cristiani, tra quelli registrati negli ultimi anni.

Dopo questi attentati, con un messaggio su Twitter, “Aiuto alla Chiesa che soffre” ha rivolto un invito ai cristiani a unirsi in preghiera per “le vittime degli attacchi nello Sri Lanka”. La Fondazione Pontificia ha inoltre denunciato che “i cristiani sono stati nuovamente attaccati in una delle loro feste più importanti”, la Domenica di Pasqua.

Notizia: ACI Prensa