Un effetto inaspettato dopo gli attacchi nello Sri Lanka: “Hanno tirato fuori il meglio delle persone”

Il cardinale Ranjith, arcivescovo di Colombo, colpito dalla risposta dei cattolici dello Sri Lanka

Gli attentati di Pasqua nello Sri Lanka hanno causato la morte di oltre 250 persone in varie chiese. Da quel giorno, l’arcivescovo di Colombo, il cardinale Malcom Ranjith, ha dovuto affrontare situazioni molto difficili.

CARD. MALCOM RANJITH
Arcivescovo di Colombo (Sri Lanka)
“Ho incontrato un uomo che aveva perso sua moglie e i suoi tre figli. È rimasto solo. Quando mi sono recato a casa sua aveva lo sguardo perso nel vuoto. Mi ha detto: “Sono rimasto solo in questa casa, cosa farò qui?”.

Decine di persone sull’orlo della disperazione hanno trovato nel cardinale una risposta per poter capire l’incomprensibile.

CARD. MALCOM RANJITH
Arcivescovo di Colombo (Sri Lanka)
“La risposta che do sempre è: Dio ti ama. Dico loro: ‘Forse tua moglie e i tuoi figli adesso sono in Paradiso e da lì intercederanno per te. Non ti hanno abbandonato, anzi, ora sono con te più di quanto non siano mai stati”.

Il cardinale è ancora commosso dall’atteggiamento di molte di queste vittime innanzi alla crudeltà dei terroristi.

CARD. MALCOM RANJITH
Arcivescovo di Colombo (Sri Lanka)
“Vedo che le persone hanno tirato fuori il meglio di loro stesse. Sono diventate più religiose. Si interrogano sul perché. Sembra quasi che ci sia stato, in qualche modo, un effetto positivo in mezzo a tante lacrime, a così tanto dolore, a una così grande sofferenza”.

Ma oltre alle buone parole, il cardinale chiede giustizia e una risposta forte contro coloro che fomentano l’islamismo radicale.

Nel frattempo, sta lavorando per ripristinare la normalità nelle sue comunità.
Proprio in questi giorni, una équipe della Fondazione Pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre ha visitato lo Sri Lanka, per mostrare la sua vicinanza ai cristiani in queste settimane di difficoltà, per trasmettere loro sostegno e valutare come essere d’aiuto affinché la comunità cristiana possa riprendersi presto in tutto il Paese.