Il convento che resiste, grazie alla fede e alla fiducia in Dio, nella zona più pericolosa della Nigeria

Zamfara, (Stato) che si trova nella parte settentrionale del Paese, è sotto il controllo di Boko Haram e dei Fulani. Le molestie e le persecuzioni sono ormai all’ordine del giorno, trattandosi di una regione in cui si vuole imporre la sharia (la legge islamica).

Lì, un gruppo di 17 suore domenicane resiste alla tensione dell’estremismo religioso. Tuttavia, nonostante tanta sofferenza, le religiose suore si guardano attorno e vedono segni di speranza: “I nigeriani sono pieni di vita”. Una delle motivazioni è la chiesa che sorge nel villaggio. “La presenza regolare in chiesa, la nostra fede forte e la nostra fiducia in Dio ci danno la forza e la volontà di sopravvivere giorno per giorno”.

Nonostante ciò, la comunità aiuta tutti i cristiani della diocesi di Gusau, fornendo aiuto alle persone perché siano in grado di far fronte alle loro stesse necessità.

Notizia: Cope.es