Aiuto alla Chiesa che Soffre lancia due nuove campagne per aiutare i cristiani siriani

La guerra in Siria continua. Il parroco di Aleppo mostra la sua preoccupazione per il futuro della comunità cristiana nel Paese.

“In Siria la guerra non è ancora finita, il terrorismo non è stato ancora sconfitto e i nostri fratelli hanno più che mai bisogno del nostro aiuto”, ha dichiarato Alessandro Monteduro, direttore di Aiuto alla Chiesa che Soffre.

Aiuto alla Chiesa che Soffre finanzierà due nuovi progetti ad Aleppo e a Damasco. L’obiettivo della prima campagna è quello di ottenere cibo per le famiglie cristiane più povere, mentre con la seconda campagna si cercherà di acquistare medicinali per i cristiani malati.

informazione:  Aciprensa