Il Comitato per la Fraternità Umana costruirà una chiesa insieme a una moschea e ad una sinagoga ad Abu Dhabi

Il gesto storico tra Papa Francesco e il Grande Imam sunnita di Al-Azhar, Ahmed el-Tayeb, comincia a dare i suoi frutti.

Il Comitato per la Fraternità Umana ha presentato a New York il suo primo grande progetto.

Si tratta di un tributo ad Abramo, che ebrei, cristiani e musulmani venerano come padre comune. 

Si chiama “Abrahamic Family House”. È un complesso che integrerà una chiesa, una moschea e una sinagoga, che per la prima volta condivideranno uno spazio comune di dialogo tra le religioni.

È stato progettato dall’architetto Sir David Adjaye e cerca di approfondire le relazioni interreligiose e di coltivare i valori della convivenza pacifica tra credenze, nazionalità e culture.

All’interno del complesso sorgerà la seconda chiesa di Abu Dhabi. In questo Paese, il 10% dei nove milioni e mezzo di abitanti si dichiara cristiano. 

Il complesso presenta una struttura separata per ogni religione e avrà uno spazio condiviso per gli incontri.

Il suo design moderno è stato concepito perché costituisca uno spazio duraturo per le future generazioni di ebrei, cattolici e musulmani.