I vescovi canadesi pubblicano un rapporto sulla persecuzione globale dei cristiani

La Conferenza Episcopale del Canada ha pubblicato una dichiarazione sulla persecuzione dei cristiani nel mondo. Il documento, preparato dalla Commissione Giustizia e Pace, afferma che “oggi non meno di 327 milioni di cristiani vivono in Paesi segnati dalla persecuzione religiosa”.

La dichiarazione individua diversi gradi di molestie, che iniziano con l’intolleranza e la discriminazione e arrivano fino alla persecuzione stessa e al genocidio. Si fa inoltre menzione del fatto che molti cristiani soffrono anche in Canada, dove le autorità impongono nuove “limitazioni alla libertà religiosa nella sfera pubblica”.

Nonostante la minaccia latente, i vescovi hanno tuttavia sottolineato che i fedeli devono continuare ad annunciare il Vangelo. Per loro, i credenti devono andare controcorrente, anche quando ciò possa risultare destabilizzante.

Più informazione Religión en Libertad