Portare misericordia tra la follia

Alcune suore in Burkina Faso rischiano la loro vita per portare cibo e riparo a centinaia di persone – donne, anziani e bambini –  che scappano dalla violenza che sta devastando il Paese.

“Noi accogliamo migranti tutti i giorni, soprattutto vedove i cui mariti sono stati assassinati – perché i terroristi uccidono soprattutto gli uomini – ma anche bambini e anziani.

“Nel nord, le suore ospitano tra i 30 e i 60 rifugiati ogni giorno. E anche qui a Ouagadougou, la capitale, abbiamo accolto più di 600 persone.

Per sottolineare come la violenza sia indiscriminata, le suore hanno aggiunto: “Tutti sono nel mirino: i cattolici vengono uccisi, così come gli animisti, i musulmani e i protestanti.

Info: acnuk.org