La marcia di “For the Martyrs” in California cerca di creare consapevolezza a proposito delle persecuzioni religiose

Il numero dei cristiani perseguitati nel mondo continua a moltiplicarsi ogni anno. È un fatto che è oggetto di attenzione anche in posti inaspettati, come l’assolata California.

GIA CHACON
Presidente Fondatrice, For the Martyrs
“Noi sappiamo che, come cristiani, quando un membro del corpo di Cristo soffre, tutti soffriamo; e abbiamo l’obbligo, come occidentali, di usare la nostra piattaforma per farci portavoce dei senza voce e degli indifesi”. 

For the Martyrs è una organizzazione non profit che vuole far nascere la consapevolezza del crescente problema dei cristiani perseguitati.

La spinta della presidente fondatrice Gia Chacon è alimentata in parte dalla sua esperienza diretta in Medio Oriente, durante la quale ha avuto la preziosa opportunità di incontrare alcune delle persone per le quali si sta mobilitando.

GIA CHACON
Presidente Fondatrice, For the Martyrs
“Una delle esperienze che porto con me nel mio lavoro è l’incontro fatto con una ragazza rifugiata irachena, che aveva appena 20 anni e viveva in Giordania. Quando viveva in Iraq, gli estremisti islamici erano entrati a casa sua  e avevano minacciato tutta la sua famiglia che se non si fossero convertiti sarebbero stati  uccisi. Gli estremisti hanno effettivamente rapito la sorella e ucciso il fratello di fronte a tutta la famiglia. Nonostante questa orribile tragedia, la famiglia ha rifiutato di negare Cristo e sono fuggiti dalla loro casa e dalla vita di tutti i giorni per vivere in Giordania come rifugiati.

Per il prossimo autunno, l’associazione e i suoi partner stanno organizzando una prima marcia a sostegno di tutti i perseguitati

GIA CHACON
Presidente Fondatrice, For the Martyrs
Sono attesi centinaia di partecipanti alla March for the Martyrs, il prossimo 5 settembre a Long Beach in California, dove marceremo per il centro di Long Beach, dimostrando solidarietà per i  cristiani perseguitati. Concludendo la marcia con una serata di preghiera dedicata a loro e una conferenza presso il Westin Long Beach.

La Marcia di “For the Martyrs” è un tentativo di far nascere la consapevolezza a proposito delle sofferenze subite dalle popolazioni perseguitate in tutto il mondo. È uno sforzo di collaborazione tra leader cristiani, musulmani ed ebrei, per superare quello che Gia chiama il loro nemico comune: l’estremismo.