Philos Project promuove un positivo coinvolgimento dei cristiani in Medio Oriente

Philos Project è un’organizzazione senza scopo di lucro con sede a New York. Si concentra sulla formazione di responsabili per promuovere un impegno dei cristiani in Medio Oriente. 

ALEXANDRA TAWAIFI
Senior Research Fellow, Philos Project
L’impegno dei cristiani necessita di formazione, di principi saldi, di un’attività razionale e pratica che difenda la vita, il pensiero e la diversità umana.

Philos Project può contare su un certo numero di ricercatori, come Alexandra Tawaifi, per realizzare progetti innovativi di ricerca e  sostegno al fine di  promuovere la libertà e la giustizia in diversi Paesi, tra cui Siria, Egitto, Giordania, Libano e Iraq.

Tawaifi spiega che in Iraq, ad esempio, Philos ha lanciato una campagna per raccogliere fondi per fornire computer alle scuole assire, che altrimenti non potrebbero permetterseli. Questo, infatti, lascerebbe gli studenti in una situazione di forte svantaggio educativo,  in un momento storico in cui le competenze informatiche sono cruciali.

Tawaifi, che è di origine assira, afferma di aver sempre sentito un legame speciale con la difficile situazione dei cristiani assiri, in particolare in Siria.

ALEXANDRA TAWAIFI
Senior Research Fellow, Philos Project
“Quando è iniziata la guerra, e ho notato che nessuno stava menzionando la sistematica persecuzione dei cristiani, ho sentito che ero chiamata a trovare uno strumento che facesse conoscere le loro difficoltà. Naturalmente sono delusa dal crescente livello di persecuzione contro i cristiani, ma quello che cerco di fare è trovare forza per continuare il mio lavoro nella mia fede e nell’amore che ho per le persone che vivono lì.”

Nonostante la sfida del dover far coesistere la professionalità con il peso di tanta sofferenza, Tawaifi afferma di aver imparato molte cose nel suo lavoro con i cristiani perseguitati, compreso il valore dell’umiltà e della gratitudine.

ALEXANDRA TAWAIFI
Senior Research Fellow, Philos Project
C’è un proverbio arabo, il cui senso è più o meno questo: “Quando vedi i problemi di qualcun altro, i tuoi problemi diventano più facili”. I miei problemi sembrano più facili in un certo senso, ma la cosa più importante, secondo me, è che il mio impegno sposta l’attenzione da me ai miei fratelli e sorelle in Cristo

Questa preoccupazione per le popolazioni vulnerabili è essenziale per affrontare il problema sempre crescente della persecuzione religiosa, che ha costretto innumerevoli cristiani assiri a fuggire dall’Iraq e dalla Siria.