acheter viagra en ligne livraison 24h cialis 20mg generique allemagne acheter cialis 20 mg sans ordonnance cialis consultation medicale en ligne commander du cialis black en france

Suora missionaria salva i bambini con malformazioni e orfani, destinati alla morte per le accuse di stregoneria

Suor Stan Mumuni ha fondato le Suore Mariane dell’Amore Eucaristico in Ghana 6 anni fa. In 11 anni ha salvato decine di bambini.

Quasi 11 anni fa, suor Stan Mumuni si è messa al lavoro per salvare i bambini minacciati di morte in Ghana. Si tratta dei piccoli nati con malformazioni o malattie mentali, che sono visti come il “male” dai seguaci delle religioni tradizionali o della stregoneria nel Paese, in quanto accusati di portare sfortuna.

Suor Stan Mumuni
Fondatrice delle Suore Mariane dell’Amore Eucaristico
“Per esempio, se un bambino è muto, loro credono che parli con i fantasmi, che comunichi con gli spiriti. Se si verifica qualche disgrazia nel villaggio, la si attribuisce a questo bambino che è nato con delle malformazioni”.

Suor Stan fornisce vari altri esempi. Se una donna muore di parto, il neonato viene visto come un “mago” che ha ucciso la madre. Nel caso dei gemelli, uno è visto come “buono” e l’altro come “cattivo”, ma poiché non sanno quale dei due lo sia, li uccidono entrambi.

La religiosa ha spiegato che l’impegno di salvare vite umane non è stato facile. Non avendo risorse, è stata costretta a chiedere l’elemosina per il cibo e le medicine per i bambini. Tuttavia, dice di essere riuscita a mantenere la sua missione ricevendo aiuto dalla comunità locale, che è composta sia da cristiani che da musulmani.

Suor Stan Mumuni
Fondatrice delle Suore Mariane dell’Amore Eucaristico
“I musulmani vengono in casa per fare delle donazioni ai bambini. Quando vengono qui, mi dicono: ‘Tu conosci Dio. Tu servi veramente Dio. Tu fai la volontà di Dio’ ”.

Suor Stan sostiene che la sua comunità si basa sull’accoglienza dell’altro e sul rispetto delle diverse credenze. Infatti presta aiuto sia ai bambini musulmani, che a quelli cristiani e a quelli che seguono la stregoneria.

“Non facciamo discriminazioni se qualcuno ha bisogno di essere accolto in questa casa. Senza l’aiuto degli altri, nessuno avrebbe un futuro. Lo sappiamo ed è per questo motivo che ci sosteniamo vicendevolmente. Ci consideriamo una grande famiglia”.

Suor Stan ha affermato che lo scopo principale della sua missione è quello di aiutare questi “bambini innocenti”, che sono destinati a morte certa a causa dell’“ignoranza in Ghana”. Si prende cura di coloro di cui nessuno si prende cura.

Prima dell’arrivo della pandemia, si è recata in America alla ricerca di donazioni, ma adesso non può più farlo. Pertanto chiede preghiere costanti e sostegno materiale per continuare ad aiutare i bambini e le 10 religiose della sua comunità che svolgono questo lavoro essenziale