peut on acheter du cialis sur internet acheter du viagra en prix du cialis original 20 mg en pharmacie prix du cialis 2 5mg en pharmacie

Pakistan: Sawan Masih assolto dall’accusa di blasfemia dopo sei anni nel braccio della morte

Sawan Masih è stato assolto dall’accusa di blasfemia. A riportare la decisione dell’Alta corte di Lahore (Pakistan) è l’Agenzia Asia News, che racconta la storia dell’uomo, un pakistano cristiano condannato a morte in primo grado nel 2014, a causa di una falsa testimonianza, e costretto a trascorrere gli ultimi sei anni in carcere.

La stessa Asia News ha chiesto un commento all’attivista per i diritti umani Suneel Malik che sottolinea come molto spesso «le leggi sulla blasfemia vengano usate per dissipare controversie personali e dispute sui terreni». E infatti, anche per quello che riguarda la storia di Sawan Masih, il problema starebbe proprio nella volontà di espropriare terreni in un’area occupata in maggior parte da cristiani. Ora chi rischia di finire sotto processo è proprio il falso accusatore per reato di calunnia. Aggiunge ancora Suneel Malik l’importanza che «il governo persegua e punisca i falsi accusatori e le testimonianze fabbricate ad arte», ma anche come, purtroppo, questo non sia facile.« Le statistiche ufficiali  mostrano che almeno 80 persone, compresi giudici, avvocati e politici, sono stati uccisi in via extra-giudiziale per il loro sostegno agli accusati nei casi di blasfemia o per aver espresso la loro opposizione alle leggi».

VAI ALLA NOTIZIA