viagra generique sans ordonnance en ligne ou acheter du viagra fautil une ordonnance pour pharmacie en ligne france cialis generique adresse pour acheter cialis generique sur inrnet

La giornata dei missionari martiri.

Il 24 marzo si è celebrata la Giornata di Preghiera e Digiuno in memoria dei missionari martiri. 

In Brasile sono stati ricordati tre missionari, uccisi per aver professato la propria fede. Nazareno Lanciotti è un missionario italiano ucciso vent’anni fa nello Stato del Mato Grosso, dove era stato missionario nei trent’anni precedenti. Aveva lavorato intensamente per l’annuncio del Vangelo e la difesa dei diritti umani, come ha raccontato ad Agenzia Fides il postulatore della sua causa di beatificazione, Padre Enzo Gabrielli che ha visitato i luoghi dove Padre Lanciotti ha operato.

Sono stati ricordati anche i missionari martiri dell’Indonesia, come Rufinus Tigau, un catechista cattolico che, come riporta sempre Agenzia Fides, è stato ucciso senza un motivo dalle forze di sicurezza indonesiane il 26 ottobre scorso nella provincia di Papua.  Rufino aiutava i poveri del suo villaggio, era una persona intelligente ed entusiasta nell’aiutare gli altri, umile, un uomo di fede e carità.

Tra i missionari martiri della Nigeria, è stato ricordato Micheal Nnadi, un seminarista ucciso perché ha continuato ad annunciare il Vangelo di Gesù anche quando fu rapito. Per i cristiani che piangono la sua morte, non è una perdita: dopo che il sangue di Gesù è stato sparso sulla terra, furono seminati i semi della nostra redenzione

VAI ALLA NOTIZIA